home / i parchi / Parco Giardino dei Ligustri
 

Giardini nelle vicinanze


Orto Botanico di Collemaggio


Sorge a circa 720m s.l.m ed ha una superficie di circa 6 ettari, in parte i... continua » 

Giardino Botanico Daniela Brescia


continua » 

Pineta Dannunziana


La Riserva naturale di interesse provinciale pineta Dannunziana è... continua » 
cerca
Galleria fotografica

Parco Giardino dei Ligustri

Parco Giardino dei Ligustri

Via Pretara 24 Loreto Aprutino (Pescara)

http://www.villadeiligustri.com

Il progetto Parco Giardino dei Ligustri ha inizio nel 1998 dal recupero di un vecchio giardino abbandonato, situato ai piedi del borgo medievale di Loreto Aprutino (PE), su una superficie di circa 2370 mq con l'inserimento di piante esotiche, ornamentali e della flora autoctona abruzzese e mediterranea. 

Nel corso degli anni, tra cure attente e lavori di ampliamento e valorizzazione, prende vita un giardino pittoresco di grande bellezza che si disegna da se, con la crescita delle piante, con l'aumento delle fioriture, con il susseguirsi di nuovi scorci. 

Il nome Parco Giardino dei Ligustri nasce dalla presenza di boschetti e siepi di diverse varietà di ligustro che producono profumatissime fioriture in tarda primavera ed estate, particolarmente gradite da stupende farfalle. 

All'interno del giardino, dopo aver varcato il cancello che accede al bel viale alberato con cipressi e ligustrum, si possono ammirare oltre 260 specie diverse di piante, arbusti, alberi, essenze aromatiche, fiori, di vario genere. Si tratta di un hortus pittoresco dove i sentieri serpeggiano tra statue, vasi ornamentali, aree di sosta, antiche macine di frantoio. 

Al centro del parco, un laghetto con piante acquatiche è immerso in una lussureggiante vegetazione di mimose (acacia dealbata), mandarini, aranci, palme, lecci, e arbusti dalle svariate colorazioni. In prossimità del viale, delimitato da siepi di bosso e ligustrum, c'è il giardino del palmzio con esemplari di phoenix canariensis, butia capitata e chamaerops humilis.Sparsi nel giardino boschetti di alberi di leccio e alloro, siepi di piracanta miste a eleagnus variegati, steccati dove si arrampicano caprifogli giapponesi e gelsomini invernali, oleandri, lavande, rosmarini, erbe medicinali, alaterni e biancospini, aceri campestri, acer platanoides e acer pseudoplatanus in associazione con prunus cerasifera pissardi nigra, dalla splendida fioritura primaverile. 

In prossimità dell'entrata al giardino, in un'area di sosta chiusa da siepi di ligustrum e alloro, si possono ammirare straordinari esemplari di buxus sempervirens che superano i 100 anni di età e alti quasi 4 metri. Si tratta di esemplari dal valore inestimabile, residui dell'antico giardino storico ed ancora in buono stato di salute. Tra gli alberi di pregio, oltre a vecchi cupressus sempervirens, al centro del giardino spicca un grande olmo alto quasi 20 metri. 

Nella realizzazione del Parco dei Ligustri si è voluto concepire il giardino come un quadro animato, dove colori, forme,fiori ed esseri viventi sono i protagonisti e dove l'uomo stesso diventa parte integrante della natura. Il giardino è visto come il tempio della meditazione, dove si assiste al miracolo del Creato; è scrigno di essenze e di profumi che inebriano l'anima; è il luogo della pace interiore e della felicità ritrovata. 

Ogni pianta è come una scultura, un'opera d'arte vivente da valorizzare e curare minuziosamente; ogni aiuola vuole essere una mostra artistica della bellezza della natura. Le potature ad alberi e arbusti sono ridotte al minimo indispensabile, solo per eliminare rami malati o secchi.Le siepi sono per lo più naturalistiche, formate da specie miste, in associazione con essenze variegate o boschetti sempreverdi,tra palmizi ed elementi decorativi sistemati in giardino. 

La Natura, nella visione pittoresca del Parco dei Ligustri, vuole essere goduta in tutte le sue forme in ogni stagione,alla costante ricerca di emozioni e piacevoli ricordi. 

Ingresso

Visite guidate su prenotazione al numero 329 1521643


Apertura

Il giardino è visitabile tutto l'anno. Aperto per servizi fotografici e ricevimenti. Il periodo ideale rimane comunque tra marzo e novembre.


Altro

Il giardino si trova a pochi passi dall'antica Fonte monumentale di Loreto Aprutino che potrà essere visitata durante l'escursione.

Altre segnalazioni

Altre segnalazioni


Mappa