home / i parchi / Parco di Villa Mariani
 

Giardini nelle vicinanze


Giardini Botanici Hanbury


Giardino tipicamente all’inglese dove l’esotico è intima... continua » 

Giardino Esotico Pallanca


Spettacolare monumento naturalistico che conta oltre tremiladuecento specie d... continua » 

Villa Piacenza Boccanegra


Complesso che racchiude in sé una storia unica di amore per il verdee ... continua » 
cerca
Galleria fotografica

Parco di Villa Mariani

Parco di Villa Mariani

Via Fontana Vecchia, 7 Bordighera (Imperia)

http://www.fondazionepompeomariani.com

Il parco che circonda Villa Mariani è una propaggine del noto giardino moreno, dove nel 1884 dipinse Claude Monet (1840-1926).

Recenti ricerche hanno individuato esattamente tre punti dai quali Claude Monet eseguì tre dipinti: Vedute di Ventimiglia (1884), Studio di piante di ulivo (1884), Giardino a Bordighera, Impressioni del mattino (1884). 

Oggi il parco è di circa un ettaro e all’interno si possono ammirare diversi ulivi secolari insieme a varietà di palmee piante esotiche, inoltre sono presenti piccole fontane e vasche di pregevole fattura. E’ in corso una catalogazione delle specie botaniche in esso presente.

Nella parte alta di Bordighera, Buen Retiro di molti artisti italiani e stranieri, sorge il Giardino di Villa Mariani, oggi sede italiana della Fondazione Pompeo Mariani.

Il Cottage costruito per volere della Contessa Fanshawe da Charles Garnier, autore dell'Opera di Parigi, nel 1885, fu posto all'interno di quello che un tempo era l'antico Giardino Moreno e divenne dal 1909, dopo l'acquisizione da parte di Pompeo Mariani ed i relativi ampliamenti degli Architetti Broggi e Winter, la sua Dimora.

Nel 1911 l'Artista fece costruire l'Atelier denominato "Specola". A distanza di parecchio tempo, nel 1998 a seguito della proposta di Carlo Bagnasco, attuale Presidente della Fondazione, con l'approvazione dell'ultima erede dell'Artista, Stefania Scevak, nacque l'ente atto a promuovere la figura dell'Artista ed a tutelare le strutture paesaggistico-architettoniche.

Un'importante opera di restauro e di riadattamento dell'Atelier, con i suoi arredi originali e strumenti di lavoro, è stata portata avanti per oltre due anni. Ad oggi grazie alla documentazione fotografica rinvenuta ,è stato possibile ricreare quello stesso ambiente in una foggia il più possibile attinente all'originale.

Passeggiando per il parco, che conserva il sapore ottocentesco del giardino all'inglese, il visitatore attento potrà scorgere i meravigliosi angoli che già Claude Monet nel 1884 aveva raffigurato in alcune sue opere. Il Pittore fu rapito dalla meravigliosa posizione del Parco sulla costa e sul borgo antico di Bordighera, ritraendone soprattutto gli angoli con esemplari secolari, così come le fioriture spontanee del Giardino.

In una sua lettera del 5/2/1884 ebbe a dire: "Un giardino come quello è indescrivibile, è magia pura, tutte le piante del mondo crescono là, senza sembrare curate". Ancora oggi si possono ammirare palme, arance, mandarini, limoni e circa 80 esemplari di ulivi tra i 200 e i 400 anni.

Disposto su quattro fasce ha vissuto negli anni diversi tagli ed ampliamenti dei suoi spazi, fino a giungere alla dimensione attuale di circa un ettaro, grazie all'acquisizione di un terreno adiacente, anch'esso già parte del Giardino Moreno.

Ingresso

Il costo del biglietto è di 7 Euro a persona, gruppi di almeno 10 persone 5 Euro.


Apertura

Villa Pompeo Mariani è aperta al pubblico su prenotazione telefonica al seguente recapito 0184 265556 oppure inviando mail a fond.pmariani@tiscali.it


Altre segnalazioni

La Fondazione organizza convegni e mostre. 

E’ possibile avere informazioni dettagliate sul calendario visitando il sito della fondazione. 
Per ogni informazione o delucidazione più dettagliata in merito contattare: 
Carlo Bagnasco – Presidente Fondazione Pompeo MarianiTel: 0184.265556 – 347.2364922


Mappa